domenica 3 febbraio 2008

un tentativo di torta 2 (riuscito!)

torta di nocciole
torta di nocciole,
inserito originariamente da astridula.
sono molto soddisfatta del mio secondo tentativo, realizzato per l'iniziativa del blog comidademama per "m'illumino di meno 2008"
torta di nocciole nella cucina a legna

  • 150 g di nocciole dell'orto, sbucciate e tostate in forno per qualche minuto, quindi tritate con il tritacarne a manovella
  • 3 uova delle mie galline
  • 180 g di zucchero di canna del commercio equosolidale
  • 200 g di farina per dolci soffici del molino vigevano
  • (abitando nel profondo nordest non ho potuto usufruire dei mulini locali che producono principalmente farina di mais)
  • 100 g di burro della latteria spilimbergo (circa 25 km)
  • latte delle latterie friulane (circa 20 km)
  • lievito per dolci
  • buccia grattugiata di un limone del mio giardino
chilometri percorsi per procurare gli ingredienti: 10

attrezzi utilizzati per l'esecuzione della ricetta:
forno a legna per tostare le nocciole e cuocere la torta
tritacarne a manovella per tritare le nocciole
frusta a mano per lavorare gli ingredienti: ho sbattuto le uova con lo zucchero fino a renderle gonfie e spumose, ho aggiunto il burro fuso a bagnomaria e le nocciole, poi la farina setacciata insieme con il lievito, la buccia grattugiata del limone e latte quanto basta per avere un impasto fluido ma non troppo liquido.
quindi ho versato l'impasto nello stampo foderato di carta da forno, e ho ricoperto lo stampo con un foglio di alluminio. questo accorgimento mi ha permesso di aprire il forno per girare lo stampo senza far sgonfiare il dolce. infatti il calore del forno della cucina economica non è per niente uniforme ed è stato questo che ha rovinato il mio primo tentativo.
ho girato lo stampo all'incirca ogni quarto d'ora, mentre verso fine cottura ho tolto il foglio di alluminio e ho lasciato lo stampo ancora 10 minuti nel forno.
anche così il dolce è venuto leggermente troppo asciutto, forse 5 minuti senza alluminio potevano bastare, comunque molto meglio dell'altra volta, quando la torta era bruciata sopra e semiliquida all'interno...
torta di nocciole
fino ad oggi non avevo mai provato a fare dolci lievitati in questo forno, proprio per il calore non uniforme, ma penso che ne farò altri, almeno finché dura la stagione fredda e teniamo acceso il fuoco. questa è la cucina, di mattoni e ghisa:
cucina a legna

8 commenti:

pbeneforti ha detto...

slurp. :D

Astrid ha detto...

paolo, purtroppo è finita, ma se ti offri per sgusciare le nocciole se ne può fare un'altra :-)

marzia ha detto...

guarda che cucinare con la stufa a legna non è difficile... io faccio tutte le torte così, per evitare che "cada" usa una tortiera con coperchio

Jaio ha detto...

Eh madone, i ûs, il limon, lis nôlis e dut fat in cjase. A nol mancje plui che iù lops:-)

Astrid ha detto...

marzia, grazie del consiglio, me ne procurerò una.
jaio, mi sà che a son già passas ;-)

Shamira Gatta ha detto...

se non sbaglio questa è la foto della tua torta, a me ha preso delle foto senza chiedere il permesso...magari a te lo ha chiesto, comunque controlla...http://www.ricetteziafiorella.com/2011/03/torta-di-nocciole-piemonte-dellalta.html

Astrid ha detto...

grazie della segnalazione!

Shamira Gatta ha detto...

figurati ^^ se non ci aiutiamo tra noi chi si deve aiutare?? baci